La ricetta per la ginger beer!

GINGER BEER: PRONTI PER UN’ESTATE A TUTTA BIRRA?

Sapevate che la ginger beer è nata nel 1700 in Inghilterra come rimedio contro il mal di mare per i marinai? Oggi vi sveliamo come preparare questa deliziosa bevanda naturale, particolarmente fresca e apprezzata per il suo sapore delicatamente pungente.

 

Ingredienti
50 g. zenzero Mc.Garlet
120 g. zucchero di canna chiaro o semolato
1 limone
0,5 g. lievito di birra secco
acqua naturale

Preparazione

In una casseruola capiente unite lo zenzero grattugiato, lo zucchero e 120 ml. di acqua e portate a bollore mescolando frequentemente fino a sciogliere completamente lo zucchero. Lasciate riposare il tutto per circa un’ora, poi filtrate lo sciroppo con un colino a maglie fitte premendo bene gli scarti solidi per estrarre tutto il liquido. Accertatevi che il liquido sia a temperatura ambiente e a quel punto unire il lievito di birra secco (il peso deve essere preciso) e il succo filtrato del limone. Trasferite il tutto in una bottiglia di PET, perfettamente pulita, ed unite 1 litro d’acqua circa (la bottiglia non dovrà essere completamente piena).
Tappate la bottiglia con attenzione ed agitate leggermente per amalgamare gli ingredienti. Lasciate riposare la ginger beer a temperatura ambiente per 24 ore.
Dopo questo lasso di tempo verificare se la carbonatazione è completa: premendo con il pollice sulla bottiglia sarà difficoltoso schiacciare, la fermentazione produce anidride carbonica che gonfierà la bottiglia. Riporre la bottiglia in frigorifero per bloccare la fermentazione. Una volta ben fredda è possibile ripartire la ginger beer in piccole bottiglie più pratiche per il consumo.
Conservare la ginger beer in frigorifero per una settimana aprendo il tappo almeno ogni due giorni per tenere sotto controllo la pressione all’interno delle bottiglie.
La ginger beer è perfetta come bibita rinfrescante è anche l’ingrediente fondamentale per il cocktail Moscow Mule.